Avviato l’iter per la revoca della concessione ad Autostrade per l’Italia

di Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio dei Ministri Ieri il Governo, tramite la competente Direzione del Ministero delle Infrastrutture, ha formalmente inoltrato a “Autostrade per l’Italia” la lettera di contestazione che avvia la procedura di caducazione della concessione. Il Governo contesta al concessionario che aveva l’obbligo di curare la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’autostrada A10, la grave sciagura che è conseguita al crollo del ponte. Il concessionario avrà facoltà di far pervenire le proprie controdeduzioni entro 15 giorni, fermo restando che il disastro è un…

Bisogna riformare completamente il meccanismo delle concessioni autostradali

{{unknown}}Sono passati solo pochi giorni dalla tragedia di Genova e le immagini del ponte crollato sono ancora vivide nei nostri occhi così com’è ancora forte il dolore per le tante vittime. Il Presidente del Consiglio Conte e il Ministro dei Trasporti Toninelli hanno subito dichiarato che chi ha colpe per questa tragedia ingiustificabile dovrà essere punito e che sono state attivate da subito tutte le procedure per l’eventuale revoca delle concessioni, e per comminare multe fino a 150 milioni di euro al concessionario. Alle società…

Non credo a un attacco speculativo contro il governo

Di seguito l’intervista di Luigi DI Maio al Corriere della Sera «Non credo che avremo un attacco speculativo». Ministro Luigi Di Maio, i mercati a fine agosto prenderanno di mira l’Italia, come prevede Giorgetti? «Io non vedo il rischio concreto che questo governo sia attaccato, è più una speranza delle opposizioni. E se qualcuno vuole usare i mercati contro il governo, sappia che non siamo ricattabili. Non è l’estate del 2011 e a Palazzo Chigi non c’è Berlusconi, che rinunciò per le sue aziende». Savona…

Bando periferie: altro che tagli, finalmente abbiamo sbloccato gli investimenti per gli Enti Locali

Sull’emendamento al decreto Milleproroghe legato al bando periferie vi è molta confusione, quindi è bene fare chiarezza. Il bando periferie è un’iniziativa dei precedenti Governi Renzi e Gentiloni che era stata rivenduta come fondi per il miglioramento per i sobborghi delle nostre città ma che in alcuni casi si è rivelata una distribuzione a pioggia di soldi pubblici senza un minimo di progettualità ed efficienza. Questa iniziativa è stata bocciata dalla sentenza 74/2018 della Consulta che ha sancito l’illegittimità costituzionale dell’atto, tanto pubblicizzato dal Pd.…