No Austerità, più ambiente, più salute, più lavoro

Da ilblogdellestelle.it In Italia, secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità si registrano 90.000 morti premature l’anno a causa dell’inquinamento. Il 95% dei cittadini europei a rischio malattie per micropolveri Pm 2.5 (60.600 morti anno in Italia), biossido d’azoto (20.500 morti anno nel nostro Paese, imputato numero uno i motori diesel) e ozono ( 3.200 morti anno nella penisola) vive nel Nord Italia come ha recentemente informato l’Agenzia Europea dell’Ambiente. Inoltre il nostro Paese registra il record di tumori infantili come affermato recentemente dallo studio…

Gli impatti dei cambiamenti climatici saranno peggiori del previsto

Condivido con voi un articolo di di Stephen Leahy su National Geographic Italia che parla delle conseguenze del cambiamento climatico. Dobbiamo tutti prenderci cura del nostro pianeta e rivedere i nostri stili di vita adottando scelte più ecologiche, ne va del futuro del nostro pianeta e quindi del futuro di tutti noi.   fonte: NationalGeographic L’impatto e i costi di 1,5 °C di riscaldamento globale saranno maggiori del previsto, secondo l’ultima valutazione complessiva dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) diffusa domenica a Incheon, nella Corea del…

L’acqua pubblica sta arrivando!

In  questi giorni alla Camera inizierà la discussione della proposta di legge del Movimento 5 Stelle sull’acqua pubblica: una bellissima notizia che ci riguarda tutti! L’acqua è un bene comune e un diritto di tutti inalienabile. Il MoVimento 5 stelle lo afferma con forza sin dalla sua nascita, non a caso l’acqua pubblica è la prima delle nostre 5 Stelle. E se l’accesso all’acqua è un diritto di tutti i cittadini, garantirlo è un dovere di qualsiasi Stato. Su questo il contratto di governo parla…

Lo stop al consumo di suolo è una priorità assoluta!

Lo scorso anno abbiamo consumato 52 Km quadrati di suolo. Ben 2 m quadrati al secondo di terreno vegetale sono stati impermeabilizzati dal cemento! Lo dicono i dati del rapporto Ispra sul consumo di suolo. Sono dati agghiaccianti. Aspetto ancora più grave è che quasi un quarto (il 24,61%) del nuovo consumo di suolo netto tra il 2016 e il 2017, è avvenuto all’interno di aree soggette a vincoli paesaggistici. Di questo, il 64% è dovuto alla presenza di cantieri e ad altre aree in…

L’ AMBIENTE IN PRIMO PIANO

Tutela, valorizzazione, sostenibilità, economia circolare. Lavoriamo sul presente per costruire il futuro In questi anni abbiamo lavorato duro all’insegna dei principi del Movimento: i rifiuti che sono da considerare risorsa, progetti di legge per bonificare i territori, recuperare i materiali post consumo, ridurre gli imballaggi, un’economia del territorio che ne rispetti la specificità, una riorganizzazione delle agenzie di protezione ambientale. Abbiamo lottato a denti stretti per l’acqua pubblica e siamo riusciti a portare a casa la prima legge sugli ecoreati, che mette in pratica il principio…