In bocca al lupo a Giorgio e ai candidati in Regione!

Presentazione candidati consiglieri regionali #m5s della provincia di Cuneo

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Piemonte su Mercoledì 5 dicembre 2018

Mercoledì sera a Cuneo, vi è stata la presentazione dei candidati del MoVimento 5 stelle per le elezioni regionali del 2019, a partire da Giorgio Bertola, di Moncalieri, consigliere regionale uscente, nostro candidato Presidente: Mauro Campo, di Cuneo, consigliere regionale uscente, ingegnere nucleare; Ivano Martinetti, di Alba, artigiano decoratore, consigliere comunale di Alba; Maria Laura Di Canio, di Alba, già funzionario della pubblica amministrazione; Lorenzo Pallavicini, di Cuneo, artigiano pasticcere; Emanuele Deconno, di Genola, studente di Giurisprudenza. Una bella squadra, a partire dal “veterano” Mauro Campo…

Paralisi interventi per scuole superiori di Mondovì, cosa aspetta la Provincia ad intervenire? Intollerabile un altro decennio di immobilismo. Abbiamo informato il Governo

Abbiamo interrogato oggi l’Assessora all’Istruzione e Formazione professionale Pentenero sui problemi strutturali cronici e urgenti degli istituti scolastici superiori di Mondovì (CN). Risale ormai al 2006 il primo protocollo d’intesa, mai attuato, tra Regione e Provincia di Cuneo, per rilocalizzare il Liceo Scientifico. La questione si trascina per un decennio, incastrandosi anche nelle difficoltà finanziarie della Regione, nel 2014, arrivando poi nel 2016 quasi a compimento, poi salta tutto perchè la Provincia afferma che nel frattempo gli adeguamenti tecnici richiesti farebbero lievitare troppo i costi.…

Piemonte, il taglio degli stipendi è da 250mila euro

di Movimento 5 Stelle Piemonte I Consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Piemonte continuano a tagliarsi lo stipendio e restituiscono quanto non percepito alla regione Piemonte. Quest’anno sono 248.922,82 euro, che si somma a quella restituita il primo anno di mandato pari a 354.811,27 euro. La differenza è dovuta alla riduzione dei compensi attuata dal Consiglio regionale in due tranches, portando gli stipendi minimi da 8500 a 6500€ netti al mese. Un primo – non sufficiente – obiettivo raggiunto grazie alla determinazione del Movimento 5…

Al manuale Cencelli preferiamo la buona Politica

A quanto sembra, nel grande gioco del rimpasto di governo dello “statista” di Rignano sull’Arno (o a leggere sui giornali più facilmente spiegabile come un “do ut des”), rientra anche un noto esponente politico di Mondovì . In sintesi il rimpasto consta in questo: io do un pezzo di Giustizia ed una manciata di voti a te e tu in cambio mi dai una cartina politica delle Regioni Italiane, un ufficio più grande (anche se un po’ più defilato ma chissenefrega…), una poltrona più comoda…