Analisi costi benefici TAV Torino-Lione: inutile, con costi altissimi e zero benefici

Analisi costi benefici: il TAV è inutile, costi altissimi e zero benefici.Penso basti questo…

Pubblicato da Fabiana Dadone su Martedì 12 febbraio 2019

Ecco l’analisi costi benefici e l’analisi tecnico-giuridica sul Tav Torino-Lione presentata dal Ministro Danilo Toninelli. I numeri dell’analisi sono estremamente negativi, direi impietosi: stiamo parlando di costi che, su un trentennio di esercizio dell’opera, superano i benefici di almeno 7 miliardi. Penso basti questo per ribadire il NO alla TAV. Analisi costi benefici: il TAV è inutile, costi altissimi e zero benefici.Penso basti questo…Pubblicato da Fabiana Dadone su Martedì 12 febbraio 2019 Qui potete scaricare il documento direttamente dal sito web del Ministero dei Trasporti: http://www.mit.gov.it/comunicazione/news/torinolione-ferrovie-alta-velocita-tav/torino-lione-ultimate-lanalisi-costi?fbclid=IwAR1EfVxMcQ4mtqw11-lvUY5Q-RKvXt3rFK5Id4Bg_wLOmFtuXYv2XVu8i3Q

Tav: il Ministro Toninelli conferma l’impegno a ridiscutere l’accordo

Oggi in aula il Ministro Toninelli, rispondendo durante il question time, ha ribadito l’approccio del Governo rispetto alle grandi opere: intraprendere, per ogni opera, un’attenta analisi costi-benefici per la valutazione della sostenibilità effettiva dal punto di vista economico, ambientale e sociale. Il suo intervento in aula: “Con riguardo alla linea ad Alta Velocità Torino-Lione, riporto quanto sottoscritto nel contratto di Governo: ci impegniamo a ridiscutere integralmente il progetto nell’applicazione dell’accordo tra Italia e Francia. Ciò che è notorio è che su questa direttrice non si…

Altri 2 miliardi e mezzo al TAV mentre l’Italia è in miseria

Il 19 dicembre si voterà alla Camera dei Deputati la ratifica dell’accordo tra Italia e Francia sulla Tav Torino-Lione. Tale accordo prevede, tra l’altro, lo stanziamento da parte dello Stato italiano di oltre 2 miliardi e mezzo di euro: una cifra enorme che potrebbe essere utilizzata ad esempio per i terremotati, per ristrutturare le scuole, per la Sanità, per il reddito di cittadinanza e più in generale per risolvere i problemi dei milioni di italiani in difficoltà. Invece no, prima il Governo Renzi e adesso…

Tav, Delrio baro che gioca alle tre carte

Sul TAV Delrio come il suo compare Renzi è il solito baro che gioca alle tre carte. Ecco perché. Il cosiddetto progetto del “Tav low cost” fu presentato all’interno dell’Osservatorio alcuni anni fa. Da una parte i proponenti di quest’opera inutile e costosissima, danno ragione al Movimento No Tav perché ammettono che la linea storica non è satura e che quest’ultima potrebbe essere utilizzata a pieno regime. Dall’altra pero’ non cambia la sostanza. La cosiddetta “Project Review” prevista dal codice degli appalti va fatta a…