Asti-Cuneo: inizio lavori entro l’estate, con un risparmio di 213 milioni di euro

La visita a Cuneo del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e del Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli è la miglior risposta a chi ci accusa di non far partire i cantieri.

Stiamo facendo partire le opere bloccate per l’inerzia dei precedenti governi e per le difficoltà create dalle loro modifiche al codice degli appalti, nel caso della Asti-Cuneo un’opera interrotta nel 2012 e partita quasi dieci anni prima.

Con la vicinanza ai territori, il governo e il Movimento 5 Stelle stanno mostrando che lo ‘sblocca-cantieri’ non è solo un decreto, che pure serve e arriverà presto, ma un atteggiamento proattivo e costruttivo che Conte e Toninelli hanno confermato anche nel caso della Asti-Cuneo. Proprio grazie a questo loro impegno, il lotto 2.6 B da Verduno a Alba potrà partire entro l’estate, mettendo fine a un’attesa che ha penalizzato cittadini ed economia locale.

Nelle prossime settimane ci accerteremo che le procedure di esproprio e gli altri passaggi burocratici si svolgano nella massima celerità, in modo da mantenere fede all’obiettivo di partire in tempi brevi e di terminare l’opera entro i 30 mesi previsti.

5 stelle fra Asti e Cuneo: un Ministro, i suoi Alfieri sul territorio, un candidato Presidente per il Piemonte. Il cambiamento è oggi e il domani sta a tutti noi!⭐⭐⭐⭐⭐

Pubblicato da Fabiana Dadone su Lunedì 18 marzo 2019

Cuneo al centro dell'attenzione del governo del cambiamento, grazie Presidente Conte!

Pubblicato da Fabiana Dadone su Lunedì 18 marzo 2019

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividilo su Facebook
Condividi su twitter
Condividilo su Twitter

Lascia un commento