Dopo troppo tempo finalmente Galan decade

Siamo soddisfatti della decadenza votata dalla Giunta delle Elezioni per Giancarlo Galan. Sono state applicate le regole, che devono valere per tutti a prescindere dall’incarico ricoperto. Abbiamo esaminato il provvedimento in tempi rapidi e adesso ci auguriamo che la presidenza della Camera metta in calendario prima possibile la decadenza, così che Galan non possa più fregiarsi del titolo di deputato.

Avevamo chiesto di revocare tutti gli stipendi di Giancarlo Galan, ma la presidenza si è nascosta fra codici e codicilli senza prendersi le proprie responsabilità. La cosa più triste è che l’ex governatore del Veneto non abbia avuto la dignità ed il rispetto delle istituzioni tale per dimettersi.

Galan in giunta per le elezioni, udito dai parlamentari, ha dichiarato che è stato costretto al patteggiamento come se accusasse qualcuno in particolare ma è la legge stessa il suo problema, il fatto che sia “costretto” a rispettarla per lui è una grande sconfitta.

“Non la merito” ha detto ai giornalisti, parlando della sua decadenza, ma non ha portato fatti alla sua tesi, solo, avrebbe voluto, non essere trattato come gli altri cittadini. Purtroppo per lui la legge è stata uguale per tutti.

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividilo su Facebook
Condividi su twitter
Condividilo su Twitter

Lascia un commento