Renzi ma quanto costano queste pentole?

fiducia renzi

Il Sindaco di Firenze, Segretario pd, neo Presidente del Consiglio Matteo Renzi esordisce alla Camera con una replica (alle 6 ore di discussione generale) semplicemente imbarazzante.

Dice bene la mia collega Dieni “questo discorso è un insulto all’intelligenza delle persone!”. Concordo.

Il neo presidente ha aperto il suo intervento parlando di quanto sia bello (per noi) essere chiamati “onorevoli” perché vuol dire che siamo persone piene di onore, è poi passato ad un accenno (decisamente troppo estero) su quando era bambino e andava all’oratorio della sua parrocchia, poi mille bla bla bla…

Si passa alla squadra di calcio del figlio (“ i nostri bambini che stanno nella squadra di calcio con bambini col cognome difficile da pronunciare… non è un tema ideologico ma un tema di rispetto verso i bambini “), ancora bla bla bla…

Un accenno alle riforme costituzionali… bla bla bla… l’Europa ci chiede la legge elettorale… bla bla bla. Poi, in mezzo al discorso più vuoto di contenuto che quest’aula abbia mai avuto occasione di udire, spunta un accenno alla strage di Capaci, ai magistrati antimafia del ’92 e al dolore che quelle stragi  hanno comportato per l’Italia, accenno che viene usato da sponda per criticare il nostro utilizzo spregiudicato della parola “mafia”. Un accostamento che personalmente ho ben poco gradito e che mi ha stretto il cuore!

Seguono una serie infinita di altre parole a casaccio, si passa dall’ abolizione delle province (che lui chiede a noi opposizioni di permettergli di fare… ridicolo!) ad affermazioni sparse: “Se non riusciamo ad essere semplici nei confronti dei cittadini torniamo a casa”  “Dopo Fukushima hanno rifatto il ponte, qui si devono chiedere le autorizzazioni… io sono stato amministratore, so cosa vuol dire.”

Ancora due parole sui Marò, l’espressione della ferma necessità di modificare la Costituzione per permettere al Parlamento di legiferare in fretta e chiude citando i Jalisse: “Fuori c’è gente che si aspetta che la politica non sia solo più un fiume di parole!”

Se lo chiede Nuti e me lo chiedo pure io: Renzi ma alla fine quanto costano queste pentole?!?!?!

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividilo su Facebook
Condividi su twitter
Condividilo su Twitter

Lascia un commento