Lo smart working dovrà diventare il normale modo di organizzare il lavoro futuro

Il mio intevento all’interno dell’inserto “Le Guide – Smart working” de Il Sole 24 ore di oggi. Al mio arrivo a Palazzo Vidoni lo smart working nel settore pubblico a norma di legge era stato fissato al 10% e solo in via sperimentale. Risultato mai raggiunto e comunque insufficiente, mentre la narrazione dominante dipingeva tutti i dipendenti pubblici quali fannulloni e furbetti del cartellino. Inprimis, sono intervenuta proprio su questo “racconto” che, oltre a ledere in modo eccessivo l’immagine dell’Italia, è diventato negli anni un…