La 500 elettrica sarà prodotta a Torino. Un nuovo tassello per la nostra strategia dell’elettrico

Un nuovo tassello si aggiunge alla strategia italiana per la diffusione della mobilità sostenibile e la progressiva riconversione all’elettrico del parco auto. È la 500 BEV, l’elettrica che uscirà dagli stabilimenti di Mirafiori a Torino, dove è stato avviato il primo robot della nuova linea alla presenza dei vertici di Fca, della sindaca Chiara Appendino e del presidente della Regione Piemonte Cirio. Con un investimento di 500 milioni e una capacità produttiva annua di 80.000 veicoli, i 1.200 addetti dell’impianto di Mirafiori produrranno auto elettriche…

Ora e sempre NO TAV!

Ora e sempre #NoTAV

Pubblicato da Fabiana Dadone su Sabato 8 dicembre 2018

I parlamentari cuneesi due anni fa erano compatti per riforme costituzionali che personalmente trovavo e trovo surreali. Oggi gli amministratori cuneesi sono compatti per un opera altrettanto surreale: il Tav Torino Lione. Per anni è mancato il CUP dell’opera (quello che avrebbe concesso la tracciabilità dei flussi finanziari dell’opera) e la sottoscritta ha sbloccato la situazione. Per anni “prenditori” privati hanno pensato di poter marciare sulle grandi opere. Scordatevi di poter continuare così con questo governo. Così come quei parlamentari due anni fa erano dalla…

ZTL a Torino: ecco come vogliamo migliorarla

di Chiara Appendino Parliamo di ZTL. Tra gli obiettivi della nostra amministrazione c’è il miglioramento della vivibilità dell’intera Città. Uno degli elementi più dannosi in tal senso è il traffico veicolare, che ha pesanti impatti in termini di inquinamento ambientale e acustico, di sicurezza e di conservazione del patrimonio urbano. Tutto questo in particolare quando il traffico si articola in aree non naturalmente adatte al suo sviluppo, quale è il centro storico. Per questo motivo da mesi l’assessora alla viabilità, Maria Lapietra e l’assessore al…

Il potere è nelle tue mani. Partecipa. Scegli. Cambia.

Meno 25 giorni alle elezioni. Forza!

Il rally sta per entrare nella fase finale. Mancano 25 giorni alle elezioni politiche, 25 giorni che caratterizzeranno il Paese per i prossimi 10 anni. SOSTIENI LA CAMPAGNA QUI: https://dona.ilblogdellestelle.itIo sono fiducioso, molto fiducioso. L'entusiasmo sta crescendo. Il vostro sostegno è palpabile. In poche settimane abbiamo raccolto circa 500.000 euro per la campagna elettorale, ma abbiamo bisogno di ulteriore supporto proprio per la volata finale. Oggi si riparte e in questi giorni sarò in Puglia, Basilicata, Calabria e Campania dove si chiuderà ufficialmente la prima parte del tour nella mia città a Pomigliano d'Arco. Poi ci saranno le 12 tappe conclusive per il #Rally finale, nel video le elenco tutte. Forza, è l’ora di una svolta. Il potere è nelle tue mani. Partecipa. Scegli. Cambia.

Pubblicato da Luigi Di Maio su giovedì 8 febbraio 2018

Il rally sta per entrare nella fase finale. Mancano 25 giorni alle elezioni politiche, 25 giorni che caratterizzeranno il Paese per i prossimi 10 anni. La situazione è chiarissima. I partiti si sono fatti una legge elettorale a pochi mesi dal voto a loro uso e consumo. Oggi il MoVimento 5 Stelle è accreditato dai sondaggi attorno al 30% e in crescita costante, siamo sopra la coalizione di centrosinistra e a pochi punti da quella di centrodestra. Pensavano di metterci in difficoltà con i collegi uninominali,…

A TORINO IL DRAMMA DEL NON LAVORO

Torino, donna si dà fuoco all'Inps: è grave. "Licenziata a gennaio, non ho ancora il sussidio di disoccupazione"Lo Stato ha il dovere di intervenire, non continuiamo a fare finta che vada tutto bene, non va tutto bene!

Pubblicato da Fabiana Dadone su Martedì 27 giugno 2017

Ieri mentre eravamo in Aula a discutere le pregiudiziali di costituzionalità sul decreto banche venete siamo stati colpiti dalla notizia della donna che si è data fuoco perché disoccupata da gennaio. Lo ha fatto nella sede Inps lanciando un segnale chiaro quanto drammatico. Un grido disperato lanciato mentre qui l’Aula rigettava le pregiudiziali sul provvedimento del Governo che ancora una volta salva le banche. Eppure quelle risorse avrebbero potuto essere impiegate per i cittadini, i giovani, i lavoratori, le imprese per riavviare un circolo virtuoso…