Interpellanza su Alstom alla Camera, investimenti per più di 24 milioni di € a Savigliano grazie ad accordo di programma del Mise

Grande attenzione da parte del Governo verso un eccelenza produttiva del nostro territorio, l'Alstom ferroviaria che ha un importante stabilimento a Savigliano (CN) dove si producono treni ad alta velocità Pendolino e treni regionali.Dopo la recente visita del Sottosegretario Davide Crippa, oggi il Sottosegretario Andrea Cioffi ha risposto a una mia interpellanza sul futuro di questa importante realtà produttiva di alta specializzazione.Lo stabilimento di Savigliano vedrà più di 24 milioni di euro di investimenti nei prossimi anni grazie a un accordo di programma tra il Ministero dello sviluppo economico, la regione Lombardia e la regione Piemonte per il finanziamento di un articolato programma di ricerca e sviluppo finalizzato alla messa a punto di tecnologie innovative per la costruzione di diverse tipologie di treni.La bocciatura da parte della Commissione UE del progetto di fusione Alstom-Siemens ha invece fatto rientrare gli allarmi sui possibili gravi impatti che questa avrebbe avuto sull'occupazione. Su questo il Mise aveva prontamente aperto a fine gennaio un tavolo di crisi e a tal proposito va fatto un plauso alle RSU aziendali le cui segnalazioni tempestive sono state fondamentali. Ora l'attenzione è focalizzata sulla presentazione del programma strategico europeo dell'azienda, atteso in estate, da cui si potranno capire le prospettive future. A questo riguardo, come già anticipato nell'incontro in azienda, il Sottosegratario Crippa si è personalmente impegnato a incontrare nuovamente le sigle sindacali a settembre per una valutazione collegiale sul piano stesso e sul suo impatto sui siti italiani Alstom ed in particolare per quello di Savigliano.A margine della visita a Savigliano Crippa aveva inoltre anticipato l’imminente partenza di un programma del Ministero dello sviluppo economico sulla mobilità a idrogeno, che sottolinea l’impegno e l’attenzione da parte del Ministero per lo sviluppo di questa nuova tecnologia che può dare slancio e futuro al settore.

Pubblicato da Fabiana Dadone su Martedì 16 aprile 2019

A dimostrazione della grande attenzione di questo Governo verso le realtà produttive del nostro territorio, dopo la visita della scorsa settimana del Sottosegretario Davide Crippa nello stabilimento di Savigliano, oggi alla Camera dei Deputati il Sottosegretario Andrea Cioffi ha risposto a una mia interpellanza sul futuro produttivo dell’Alstom.

Lo stabilimento di Savigliano vedrà più di 24 milioni di euro di investimenti nei prossimi anni grazie a un accordo di programma tra il Ministero dello sviluppo economico, la regione Lombardia e la regione Piemonte per il finanziamento di un articolato programma di ricerca e sviluppo finalizzato alla messa a punto di tecnologie innovative per la costruzione di diverse tipologie di treni.

La bocciatura da parte della Commissione UE del progetto di fusione Alstom-Siemens ha invece fatto rientrare gli allarmi sui possibili gravi impatti che questa avrebbe avuto sull’occupazione. Su questo il Mise aveva prontamente aperto a fine gennaio un tavolo di crisi e a tal proposito va fatto un plauso alle RSU aziendali le cui segnalazioni tempestive sono state fondamentali. Ora l’attenzione è focalizzata sulla presentazione del programma strategico europeo dell’azienda, atteso in estate, da cui si potranno capire le prospettive future. A questo riguardo, come già anticipato nell’incontro in azienda, il Sottosegratario Crippa si è personalmente impegnato a incontrare nuovamente le sigle sindacali a settembre per una valutazione collegiale sul piano stesso e sul suo impatto sui siti italiani Alstom ed in particolare per quello di Savigliano.

A margine della visita a Savigliano Crippa aveva inoltre anticipato l’imminente partenza di un programma del Ministero dello sviluppo economico sulla mobilità a idrogeno, che sottolinea l’impegno e l’attenzione da parte del Ministero per lo sviluppo di questa nuova tecnologia che può dare slancio e futuro al settore.

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividilo su Facebook
Condividi su twitter
Condividilo su Twitter

Lascia un commento