Finanziamento ai partiti, la beffa dei decreti attuativi

Decade il tetto di 100 mila euro per i privati, niente controlli…

Esattamente tre anni fa il governo approvava la legge che manda in soffitta il finanziamento pubblico ai partiti. Dopo 1157 giorni si scopre che tre decreti attuativi non hanno mai visto la luce e sono scaduti. Così i partiti potranno farsi foraggiare da quelli privati senza limiti e senza controlli.

Sono scaduti anche metà dei provvedimenti firmati da Monti e Letta. La spending review in alto mare, Destinazione Italia mai arrivato in porto dopo mille giorni. Ecco i dati, sorprendenti, del dossier Openpolis.

Leggi di più qui.

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividilo su Facebook
Condividi su twitter
Condividilo su Twitter

Lascia un commento